La mastoplastica additiva è l’intervento di chirurgia plastica impiegato per l’aumento del volume del seno e per migliorarne forma ed aspetto.

Hai saputo che esistono diversi tipi di protesi e non sai quale potrebbe essere quella adatta A TE?

Prenota ora una visita di chirurgia plastica a Torino.

Cosa contengono le protesi per il seno?

Le protesi che il Dott. Erind Ruka utilizza nella mastoplastica additiva sono dispositivi medici assolutamente sicuri, che vengono sottoposte ad un rigoroso controllo di qualità prima di ottenere il marchio CE e l’autorizzazione all’uso.

Le moderne protesi mammarie sono rivestite da un involucro di silicone e contengono gel di silicone “coesivo”, una sostanza molto consistente che non si disperde nei tessuti in caso di rottura della protesi.

La rottura delle protesi rimane comunque un evento molto raro, quando si utilizzano i migliori prodotti presenti sul mercato, come abitualmente fa un Chirurgo Plastico specializzato e competente.

Per saperne di più sull’intervento di mastoplastica additiva clicca qui.

Quali sono le differenze tra i tipi di protesi?

Le protesi mammarie per la mastoplastica additiva sono di tre tipi:

  • Le protesi rotonde
  • Le protesi anatomiche (“a goccia”)
  • Le protesi ergonomiche

Le protesi rotonde hanno una forma tonda, come si può intuire e hanno il vantaggio di conferire un aspetto particolarmente pieno alla parte superiore della mammella.

Sono indicate a donne con un seno dalla forma armonica, che abbiano riscontrato uno svuotamento del seno post-gravidanza o dimagrimento. Con l’inserimento delle protesi rotonde il seno risulta gonfio e “giovane”.

Le protesi “a goccia” dalla forma anatomica riprendono nella forma la mammella naturale: quando la donna si trova in posizione eretta le protesi riempiono maggiormente la parte bassa del seno.

Sono particolarmente utili nel caso in cui il capezzolo si trovi molto vicino al polo inferiore della mammella.

Sono indicate alle pazienti che desiderano migliorare la forma delle mammelle e aumentare il volume del seno in modo contenuto.

Le protesi al seno ergonomiche sono le più recenti e sono costituite da gel di consistenze diverse per poter conferire alcuni vantaggi sia delle protesi rotonde che di quelle anatomiche. Sono protesi molto morbide che si adattano ai movimenti del corpo conferendo al seno un aspetto estremamente naturale.

Ma allora quali sono le migliori protesi per l’aumento del seno?

Essendo state create per sopperire ad alcuni problemi delle protesi rotonde e anatomiche, le protesi ergonomiche di ultima generazione sono quelle che il Dott. Ruka ritiene la scelta migliore e che utilizza nella quasi totalità dei casi.

In ogni caso, è comunque necessario valutare insieme al chirurgo i desideri della paziente riguardo il risultato e le sue condizioni anatomiche. Solo successivamente si potrà stabilire qual è la protesi più adatta alle proprie esigenze.

Prenota subito una visita specialistica di chirurgia plastica.

Di quante taglie posso aumentare il mio seno?

L’entità dell’aumento del volume del seno dipende da molti fattori, come ad esempio la situazione iniziale della paziente, la circonferenza del torace ed altri ancora.

Occorre pertanto essere consapevoli che una donna con una prima misura di seno, non potrà verosimilmente ottenere con la mastoplastica una quinta misura.

È bene anche ricordare che l’intervento avrà un effetto estetico migliore, se la scelta del volume delle protesi sarà guidata dalla ricerca di armonia con le altre parti del corpo.

Quanto costa rifarsi il seno a Torino?

Il costo di una mastoplastica additiva a Torino comprende gli onorari dei professionisti che partecipano all’intervento (chirurgo, anestesista, ecc…), il costo della clinica e delle protesi mammarie: ecco perché non è possibile stabilire a priori un costo preciso dell’intervento di mastoplastica additiva.

Scopri i vantaggi che il Dott. Erind Ruka ha riservato A TE

Prenota subito una visita di chirurgia plastica.