Autotrapianto di Capelli Torino – Autotrapianto di Capelli Beinasco – A TE Clinics – Trattamento PRP: un’opzione NON-CHIRURGICA per combattere le calvizie

 

Trattamento PRP: un’opzione NON-CHIRURGICA per combattere le calvizie

  • Il plasma arricchito di piastrine (PRP) usa le proprie piastrine per stimolare la crescita dei capelli ed ispessisce i capelli esistenti. RESTORE PRP sfrutta il potere di promuovere la crescita dei capelli quando sono presenti i follicoli. Queste iniezioni rapide e convenienti richiedono solo pochi minuti e possono essere eseguite durante la pausa pranzo senza richiedereconvalescenza.
  • Un piccoloprelievo del proprio sangue viene raccolto e poi posizionato in una centrifuga, che separa il sangue in diversi strati; globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e plasma. Il plasma ricco di piastrine (PRP) viene estratto e quindi iniettato nelle aree di diradamento dei capelli.
  • Il PRP promuove la crescita dei capelli quando sono presenti i follicoli.

AUTOTRAPIANTO DI CAPELLI

L’intervento viene eseguito ambulatorialmente. Il numero di capelli che si può trapiantare con questa tecnica e’ variabile: dipende dalla quantità di bulbi presente per ogni isola donatrice, le condizioni generali e locali, l’età del paziente, il numero di sedute previste in relazione all’evoluzione della calvizie. dterminano il numero di capelli che può essere trapiantato

La crescita dei capelli autotrapiantati avviene in tempi variabili da 3 a 6 mesi e il numero dei capelli non corrisponde esattamente al numero di bulbi trapiantati, ma sarà inferiore ad esso. Inoltre il risultato varierà in relazione al tipo di capelli del paziente.Ovviamente  in base al tipo di capelli del paziente il risultato potrà variare dato che i capelli ricci daranno un risultato migliore dei capelli lisci, i capelli fini rispetto ai quelli grossi, i capelli chiari rispetto a quelli scuri. Il risultato sarà inoltre in relazione alla foltezza in capelli della zona donatrice.

Tecniche dell’intervento :

L’intervento è diviso in 2 parti: Il Prelievo di capelli e il successivo Innesto degli stessi nella zona calva.

1) Il prelievo consiste nell’asportazione di una sottile striscia di cuoio capelluto dalla regione occipitale (sopra la nuca, dove i capelli non cadono mai). La zona del prelievo viene poi suturata. Questa metodica comporta una cicatrice che verrà nascosta dalla ricrescita dei capelli. Questa fase di prelievo dura circa 15 -20 minuti.

La striscia di cuoio capelluto prelevata viene divisa in tante “fettine” sottilissime (Slivering). Questa fase molto delicata di taglio si esegue al microscopio per non danneggiare i delicati bulbi. Le “fettine” vengono ulteriormente divise in piccole unità contenenti uno, due o tre capelli al massimo.

2) Gli innesti follicolari devono avere dimensioni molto precise in base alle esigenze personalizzate del singolo caso e vengono manipolati al microscopio per non danneggiarli e mantenerne intatta la vitalità. I microinnesti di capelli, opportunamente preparati, vengono inseriti in piccolissime incisioni che vengono fatte sul cuoio capelluto nelle aree da trapiantare. Questa è una fase chiave dell’intervento: in questo momento, infatti, stabiliamo la densità necessaria di ciascuna area, l’inclinazione del capello e la dimensione delle microincisioni in rapporto al tipo di innesto che sarà poi posizionato nel loro interno. La fase di impianto ed il posizionamento degli innesti richiede esperienza e concentrazione. Per ottenere un buon risultato è sufficiente trapiantare dai 1000 ai 1500 per una piccola area di rinfoltimento

Il problema della calvizie maggiormente diffuso tra gli uomini è comunque un problema che puo’ riguardare se pur in numero inferiore anche le donne. La tecnica applicata è la medesima è consente di elimare la cosidetta “alopecia androgenetica” piu’ comunemente detta calvizie. E’ possibile effettuare un’azione globale di infoltimento capelli oppure agire solo in determinate aree dove il diradaramento è maggiore come ad esempio le stempiature frontali.

Inoltre per evitare la caduta dei capelli è consigliato l’uso di lozioni che mantegano curata e igienizzata la cute del cuoio cappelluto

RIDUZIONE TONSURALE O SCALP REDUCTION

Nel caso di calvizie limitata alla sommità della testa e non troppo estesa una tecnica utilizzabile è quella della riduzione tonsurale, detta anche scalpreduction. Si tratta di eliminare per asportazione la pelle dell’area priva di capelli avvicinando i bordi della ferita fino a coprire l’area calva. Devono esistere tre condizioni fondamentali per poter ipotizzare una riduzione tonsurale:

  • limitata dimensione della zona calva ,
  • deve essere a livello della sommità della testa
  • assenza di dermatosi in atto

La riduzione tonsurale avviene solitamente in anestesia locale ed i punti vengono rimossi dopo pochi giorni. L’intervento avviene in varie fasi, sostanzialmente una prima fase di asportazione della pelle calva, una seconda di scollamento del cuoio capelluto e, dopo un periodo di trazione, una terza fase di avvicinamento dei lembi. I risultati possono essere buoni per alcuni tipi di alopecia.

Prenota la tua visita specialistica

+39 011 1948 0374

Autotrapianto di Capelli Torino – Autotrapianto di Capelli Beinasco – A TE Clinics – Trattamento PRP: un’opzione NON-CHIRURGICA per combattere le calvizie

Autotrapianto di Capelli Torino – Autotrapianto di Capelli Beinasco – A TE Clinics – Trattamento PRP: un’opzione NON-CHIRURGICA per combattere le calvizie

Autotrapianto di Capelli Torino – Autotrapianto di Capelli Beinasco – A TE Clinics – Trattamento PRP: un’opzione NON-CHIRURGICA per combattere le calvizie

WhatsApp chat