Il trattamento delle ferite croniche, delle ulcere, delle lesioni da decubito, del piede diabetico e anche delle semplici unghie incarnite è un processo che richiede pazienza e fiducia nel proprio medico, ma la guarigione è possibile!

Il Dott. Erind Ruka, presso il poliambulatorio A TE CLINICS di TORINO (Beinasco), permette di accedere ad un percorso di guarigione per le ferite difficili in tempi rapidissimi ed in un ambiente idoneo e sicuro.

Prenota ora la tua visita specialistica cliccando qui sotto!

Le ferite difficili: di cosa si tratta

Le ferite difficili sono tipicamente ulcere cutanee: piaghe che interessano diversi strati della cute, talvolta fino ad arrivare a muscoli ed ossa e che possono formarsi in varie aree del corpo.

Le ulcere come le piaghe da decubito si formano a causa della prolungata pressione dovuta all’immobilità e si verificano pertanto principalmente in persone allettate o in carrozzina, in pazienti affetti da tumori e patologie neuro-degenerative. Anche patologie che influenzano la circolazione del sangue possono far insorgere ulcere e ferite: ad esempio il diabete (causa della lesione definita “piede diabetico”).

Le piaghe da decubito inizialmente appaiono come aree arrossate sulla pelle; peggiorandosi ricoprono di vesciche fino alla formazione di ferite aperte che possono infettarsi facilmente.

Queste lesioni croniche ulcerate della cute sono spesso molto dolorose e guariscono molto difficilmente anche se medicate, tendendo inoltre a recidivare.

trattamento per ulcere

Il trattamento delle ferite difficili

Le ulcere cutanee e le piaghe da decubito si classificano in 4 stadi a seconda della gravità.

Le lesioni di IV stadio sono le più gravi, con perdita di tessuto e muscoli ed ossa esposti.

Identificare lo stadio dell’ulcera cutanea è essenziale per stabilire il trattamento adeguato ed intraprendere il giusto percorso di guarigione.

L’ulcera deve essere pulita con soluzioni antisettiche e devono essere applicati gli opportuni prodotti cicatrizzanti e le adeguate medicazioni.

Durante il processo di guarigione la ferita richiederà probabilmente medicazioni avanzate di diverso tipo e sarà cura del medico identificare il presidio adatto alle diverse fasi della riparazione dell’ulcera.

Data la natura estremamente seria delle ulcere cutanee e del tempo che impiegano per guarire è necessario rivolgersi ad un professionista di fiducia che possa accompagnare il paziente in questo percorso difficile con cognizione e costanza.

Il Dott. Erind Ruka si occupa da molti anni di trattamento delle ferite difficili e di medicina rigenerativa, puoi prenotare una visita specialistica oggi stesso cliccando qui sotto!

Come prevenire la formazione di ulcere e ferite

Nel caso di patologie che espongono maggiormente al rischio della formazione di ulcere cutanee (come il diabete) è necessario seguire attentamente le indicazioni, anche farmacologiche, del medico e seguire una dieta bilanciata ed uno stile di vita sano, che non arrechi maggior danno alla vascolarizzazione dei tessuti.

Nel caso di pazienti allettati o con ridotta mobilità si raccomanda di controllare tutti i giorni lo stato della pelle, pulirla ed asciugarla delicatamente e con accuratezza, mantenerla idratata con prodotti specifici.

La corretta idratazione parte prima di tutto dal bere una quantità sufficiente di acqua tutti i giorni.

Le piaghe da decubito possono essere prevenuta cambiando spesso posizione al paziente immobilizzato e utilizzando gli opportuni presidi preventivi antidecubito.

Se hai una ferita che non riesce a guarire, una ferita cronica da molti anni o che recidiva frequentemente, puoi iniziare subito un percorso di guarigione!